Hi, How Can We Help You?

Blog

3 MODI IN CUI IL CROSSFIT MI HA RESO MIGLIORE. BY DAFFNEE COHEN

Sentivo delle battute: Sai che qualcuno fa CrossFit solo perché  non parlano di altro! Ridevo (e concordavo) con questo prima di iniziare il mio viaggio nel CrossFit. Ora, a poco meno di tre mesi dalla mia esperienza, sto iniziando a capire il livello più profondo, perché l’allenamento è molto più di un allenamento, e perché è davvero qualcosa di cui bisogna parlare.

 

  1. E ‘una lotta contro i propri limiti. CrossFit è difficile. In realtà, è la più difficile attività fisica che abbia mai fatto in vita mia (ed ero un lottatore statale al liceo e ho giocato all’università di lacrosse). Ci sono giorni in cui sento l’allenamento è una conquista. Questi sono gli stessi giorni in cui mi rendo conto di qualcosa molto più potente …

 

CrossFit non è solo un allenamento. Si tratta di resilienza, forza e coraggio. Il coraggio di presentarsi, di andare il più forte possibile, anche se sai che sarai esausto alla fine. Quando ci si sente così e sei così senza fiato, è quando le vostre emozioni fanno la loro comparsa. Qualunque cosa può accadere a casa, nei rapporti, nelle vostre finanze, ecc. è sulla vostra mente. CrossFit è un modo di lavorare i vostri punti oscuri dall’interno verso l’esterno. Per risolvere problemi e riorganizzarsi. Ti fa abbastanza forte per gestire ciò che viene contro di voi.

 

Mentalmente, Crossfit consente alle persone di crescere in uno stato più stabile, e tenace nella mente. Non ci sono dubbi circa la forza che si acquisisce durante l’intenso allenamento fisico. Che si tratti di CrossFit o di un altro allenamento a cui si partecipa, ponetevi una domanda importante: Ti senti sollevato una volta che hai completato il tuo allenamento?

 

  1. CrossFit ha la capacità di trasformare non solo il corpo, ma anche il modo in cui visualizzate il vostro corpo. Per la prima volta nella mia vita, mi sento assolutamente confortevole nella mia pelle.. Non mi preoccupato delle mie dimensioni, in quali aree sono ‘ancora flaccido’ e dove i miei pasti andranno a finire! E ‘veramente la sensazione più liberatoria del mondo quella di sentirsi sicuri e sexy in qualsiasi cosa si indossa.

 

Più che un cambiamento fisico nel mio corpo, mi sento forte. So che io lavoro al massimo ogni giorno che passo al box di CrossFit. Ora, non si tratta di quale taglia i miei jeans sono, ma circa i miei progressi che sto facendo nel mio allenamento della forza. Si tratta della mia mobilità e della flessibilità e di come sono in grado di migliorare l’agilità. Non vi è alcun capo di abbigliamento, alcun peso e nessuna foto di prima e dopo, che può portare quella genuina sensazione di salute e energia che provo ora.

 

  1. CrossFit è sulla comunità. E ‘il vostro partner durante l’allenamento, il vostro aperitivo dopo le lezioni e le vostre nuove conoscenze quando parlate con qualcuno sdraiati a faccia in giù per terra davanti al wod finito. I vostri compagni di CrossFit stanno attraversando la stessa battaglia emotiva e fisica in cui siete voi. Stanno crescendo, dentro e fuori, nello stesso modo vostro. Hanno affrontato la stessa sfida di alzarsi e mostrare all’allenamento l’attenzione e il sudore che merita.

 

CrossFit non è per tutti. Proprio come Zumba, sport o yoga organizzati non è per tutti. Lo consiglio a tutti di provarlo almeno una volta? Assolutamente. CrossFit (e qualsiasi allenamento di qualità vero che ti fa sentire grande) non discrimina età, peso, sesso e capacità. C’è un posto per tutti in CrossFit e ti incoraggio a vedere se è un posto che anche a te ti fa sentire a casa. Qualsiasi cosa tu faccia nell’attività fisica, fallo con intenzione ed emozioni. Fatelo al 100 per cento e assicuratevi di sentire che vi stia lasciando sensazioni di felicità e vita.

 

Daffnee Cohen

 

http://www.huffingtonpost.com/daffnee-cohen/3-ways-crossfit-made-me-a-better-human

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*